I personaggi tipici della Sagra Pasqualina e Pinotu (nella foto: Maria Chiara Lorena, Pasqualina "edizione" 2012 e Angelo Signorelli, il Pinotu in carica), i due personaggi tipici della Sagra delle "Offelle di Parona", hanno preso forma nel 1970, in occazione della seconda edizione della manifestazione.

La personalizzazione della creatrice dell'Offella di Parona ha visibilmente contribuito alla conoscenza della storia del tipico prodotto paronese di cui Pasqualina Colli fu protagonista.

Ne è scaturito così un personaggio da consegnare al folclore locale, subito arricchitosi per l'apporto del "partner" Pinotu, figura che non trova precisi riferimenti nel contesto della storia dell'Offella, ma che si imponeva per la completezza della coreografia allegorica, giustificata da una pseudo motivazione di "propagandista dell'Offella di Parona".

Pasqualina e Pinotu furono subito i simboli personalizzati della Sagra paronese, ed a loro vennero assegnate le caratteristiche del tipico dolce paronese: Pinotu, interpretato dai paronesi Giovanni Bellomo dal 1970 al 1977 e da Angelo Signorelli dal 1978 ad oggi, rappresenta la tradizione; Pasqualina, interpretata, a sorpresa, ogni anno da una diversa ragazza del paese, rappresenta invece la bellezza, la fragranza e la dolcezza.

A volte assisi su una classica carrozza trainata da cavalli, altre volte a bordo di macchine d'epoca o incastonati in fantasmagirici carri, hanno sempre dato alla Sagra paronese una caratteristica impronta assai apprezzata dal pubblico.

Pasqualina e Pinotu: due personaggi folk per la gioia di grandi e piccoli che a Parona, alla prima domenica di ottobre di ogni anno, si danno convegno per trascorrere una stupenda giornata in sana allegria.